#SENZA

Era una sera di inizio Aprile quando, dopo esserci dati appuntamento, io e Marco, amici da tempo, ci incontrammo in un locale di Milano.

Abbiamo sempre utilizzato la parola “SENZA” per dare un enfasi particolare alle cose e alle situazioni che ci capitassero, allo scopo di evidenziare ironicamente concetti come l’eventuale abbondanza o qualità di uno o più oggetti, la bellezza di una persona, la relativa “semplicità” nel compiere un’azione, qualsiasi cosa. Insomma, sarcasmo all’ ennesima potenza.

Ma quella sera, gli “spiriti” ebbero un effetto particolare, inaspettato, ci diedero la classica marcia in più, spingendoci ad andare oltre, a prendere in considerazione l’idea di dare un connotato creativo alle semplici espressioni, dare concretezza alle parole e alla fantasia.
Fu un attimo, come una scintilla: uno sguardo e ci rendemmo subito conto che questa cosa andava fatta, che sarebbe stato un grosso peccato non provare a farla, più che altro.
Ci mettemmo subito all’opera, pensando a come attirare l’attenzione di quello che potenzialmente sarebbe potuto diventare il nostro pubblico.
Cominciammo facendoci conoscere sui social, creando una community caratterizzata da
post e immagini che rappresentassero quello che secondo noi fosse il significato dell’essere “SENZA“, mettendo in evidenza la natura, volutamente ironica, del concetto.
Dopo aver valutato le prime risposte da parte di un pubblico crescente, a primavera inoltrata decidemmo di andare oltre, collaborando con alcuni locali di Milano nell’organizzazione di serate, denominate proprio “#SENZA”.

E fu in questo periodo che, a scopo esclusivamente promozionale, realizzammo, in numero limitato, le nostre prime t-shirt, ossia il preludio a ciò che vi stiamo presentando.

Da quei primi modelli di “prova”, numerosi sono stati i cambiamenti al progetto iniziale: la decisione di arruolare nel nostro staff Alessandro Ripane , talentuoso illustratore genovese, per raffigurare i nostri pensieri, realizzando così i primi soggetti “SENZA”, ora immortalati sulle nostre t-shirt; successivamente, la scelta dei materiali e delle finiture hanno fatto si che le la produzione ebbe inizio, nella speranza di ottenere un prodotto in grado di incontrare il vostro gusto e sollecitare la vostra voglia di esprimere quel pizzico di vanità insito in ciascuno di noi.

  • 1 di 1

Cerca nel nostro store